Pagine

Sala conferenze - Hotel Ala d'Oro

Via Matteotti, 56 - 48022 Lugo di Romagna - (Ravenna) - Italia
Per Informazioni : 0545 22388 - claudio@aladoro.it
Iscriviti alla newsletter di Caffè Letterario sul sito http://www.aladoro.it/

giovedì 13 luglio 2017

Le letture "alla Luna..."

Queste le immagini della bella serata di sabato 8 luglio dedicata alla luna, alla notte ed alle stelle che si è tenuta nel bellissimo parco della Associazione Culturale "Entelechia". Tante le voci che si sono alternate a declamare i versi di Ariosto, Pascoli, Tasso, Leopardi... e tanti altri e un grazie sentito a tutti i lettori.












lunedì 3 luglio 2017

"Alla Luna..." Notte di letture poetiche ad Entelechia

“Alla luna…” Sabato 8 luglio, alle ore 21.00, nella sede di “Entelechia” a Lugo in via Quarantola 32/1 si terrà, organizzata in collaborazione con il Caffè Letterario di Lugo, una serata di letture poetiche notturne. L’invito è rivolto a coloro che vorranno condividere le proprie lune assieme ad altri lunatici, per trascorrere una inusuale serata presso il parco adiacente alla sede di Entelechia. Tutti i partecipanti che vorranno, potranno leggere i versi del loro autore del cuore, versi propri, o solamente ascoltare, guardando il cielo di una notte di mezza estate, le parole dei grandi poeti che hanno cantato la luna, e le stelle come Saffo, Ovidio, Ariosto, Baudelaire, Garcia Lorca, Leopardi… (e tanti altri a vostra scelta).

Attrezzatura per il viaggio:
- i testi proposti dovranno essere brevi e contenuti entro pochi minuti;
- una coperta per coloro che vorranno stendersi sul prato,
- una pila per orientarsi nel parco
Ingresso gratuito in cambio di rispetto per l’ambiente. A coloro che non riescono a rinunciare alla sigaretta chiediamo di munirsi di un posacenere ed un contenitore per i mozziconi delle sigarette
Per informazioni:

Marisa Galanti 333 5243609 - Claudio Nostri 329 6817175

mercoledì 28 giugno 2017

"Lugo è casa mia" di LORENZA PIERI

Lorenza Pieri è stata ospite del Caffè Letterario di Lugo mercoledì 2 novembre 2016 per presentare il suo romanzo "Isole minori” edito da Edizioni e/o.

A Lugo non ci ho mai vissuto ma è casa mia. E’ il luogo che ho scritto centinaia di volte insieme alla mia data di nascita e che compare su ogni mio documento. Sono nata lì. Ho cambiato casa una trentina di volte, ho cambiato città sei volte, ho cambiato Paese e pure continente. Lugo è sempre lì, all’inizio della mia storia, di ogni mio viaggio. Quando la scorsa primavera è uscito il mio romanzo avrei voluto presentarlo a Lugo subito, mi sembrava quasi doveroso cominciare dal principio. Ma poi vivendo in America, sopravvenendo l’estate, le cose si sono fatte complicate, i calendari degli eventi letterari lughesi del Caffè letterario erano già pieni e fittissimi. Così siamo riusciti a trovare una data a Novembre. Alla fine del tour. Dopo una quindicina di tappe su e giù per l’Italia e appena prima di tornare in America. Come dicevo a Lugo non ci ho mai vissuto ma è il paese di mia mamma, di mia nonna (che ha da poco compiuto cento anni). Ci ho passato diverse estati d’infanzia, tutti momenti che ricordo con grande intensità, il profumo della campagna, maiale e mele, (così diverso da quello toscano), la bicicletta, il cibo buonissimo, il dialetto e le persone, i parenti e gli amici della nonna e la zia con le quali siamo cresciute, le passeggiate sotto il Pavaglione: mi piaceva tutto di Lugo. Così tornarci insieme a mia mamma per chiudere il tour di presentazione del mio romanzo (che tutti mi chiedono quanto sia autobiografico e ogni volta dovrei dire l’unica parte vera è quella che riguarda la nonna, ma poi scelgo sempre risposte più generiche sulla inevitabile finzione nella costruzione della finzione letteraria), è stato particolarmente emozionante. Una serata piena di segni, di ricordi, di bellezza.
L’accoglienza degli amici dell’Ala d’Oro, i cappelletti in brodo, di una bontà commovente, (un sapore identico a quello di famiglia, irriproducibile negli Stati Uniti). La statua di Francesco Baracca, la grande ala di marmo che si staglia al centro della piazza umida e nebbiosa, sempre lì, a puntare verso il cielo. La presentazione alla Rocca, un altro luogo simbolico per me, perché era il posto in cui un tempo si trovavano i bagni pubblici, dove nonna ha lavorato per tanti anni come cassiera e il libraio che la ricordava, una signora alta, con i capelli nel “concio”, era lei senz’altro, solo che non era alta, portava i tacchi, stava su una pedana e lui era un bambino. I parenti che non vedevo da anni. Il loro affetto sempre uguale. La lettura e le domande di Patrizia Randi, così profonde e interessanti che avrei risposto solo “sì”, facendo parlare sempre lei. La serata di Lugo a chiusura del tour è stata meravigliosa, è stato bello che il principio fosse per una volta la fine, di quelle belle, che segnano ovviamente un nuovo inizio.

di Lorenza Pieri



lunedì 26 giugno 2017

I lettori de "LE DONNE AL PARLAMENTO" di Aristofane

Ecco le immagini della maratona letteraria di sabato 24 giugno che ha concluso la stagione 2016/2017 del Caffè Letterario di Lugo dedicata alla divertente lettura integrale de  “Le donne al parlamento” di Aristofane che si è svolta nel cortile del Ristorante dell’Hotel Ala d’Oro accompagnata da un’ottima cena a base di Paella alla valenciana.   Ancora un grazie sentito alla Associazione Culturale  Entelechia nella persona di Gianluigi Caravita per il supporto tecnico e a tutti i lettori.
In ordine di apparizione:
Patrizia Randi
Barbara Rasponi
Federica Costa
Anna Maria Tampieri
Francesca Calzavarini
Dario Bolotti
Bruno Cimatti
Marco Sangiorgi
Gabriele Bersanetti
Evelina Tabanelli
Claudio Nostri
Paolo Ravaglia
Carmine Della Corte








martedì 20 giugno 2017

Sabato 24 giugno - Paella e Maratona Letteraria con la "LE DONNE AL PARLAMENTO" di Aristofane

Sabato 24 giugno, alle ore 20,30 nel cortile interno dell’Hotel Ala d’Oro tornano, con una serata conviviale a base di un’ottima Paella alla Valenciana, le Maratone Letterarie del Caffè Letterario di Lugo.  In questa serata, che sarà l’appuntamento conclusivo di una stagione 2016/2017 dedicata, per quello che riguarda le nostre letture collettive, ai grandi tragici greci, non poteva esserci scelta più scontata, per festeggiare questa annata in allegria, che leggere la “Le donne al parlamento” del grande commediografo ateniese Aristofane.  In quest'opera le donne impongono ad Atene una sorta di comunismo integrale, i cui effetti però (almeno dal punto di vista sessuale) assumono i contorni dell'incubo: ad un giovane si prospetta l'obbligo di concedersi per interi giorni a tre laide vecchie, prima di poter vedere una bella ragazza. 
Il testo sarà declamato da scrittori, artisti, amici, collaboratori del nostro Caffè Letterario e di Entelechia che si alterneranno alla lettura mentre sarà servita una “favolosa” Paella alla Valenciana.  Insomma, una notte d’estate da trascorrere in allegria, fra amici, cenando, bevendo, leggendo e ridendo di guerre, pace ed Eros…

Menù
Paella alla Valenciana
Sorbetto alla frutta
Vino e Sangria
€. 25,00 per persona, bevande incluse


La serata con lo storico MASSIMO BAIONI

Queste le immagini della serata di ieri sera, 19 giugno, con lo storico Massimo Baioni che ha presentato il suo ultimo saggio “Le patrie degli italiani” edito da Pacini. Con questo penultimo incontro della stagione si concludono per quest’anno le presentazioni di libri. Sono stati proposti 38 libri di cui 13 di narrativa e 25 di saggistica riguardanti diverse discipline come Storia, Filosofia, Critica Letteraria, Musica, Sociologia. Sabato 24 giugno si concluderà come tradizione all’insegna del buon umore questa tredicesima stagione del Caffè Letterario di Lugo con la lettura collettiva de “Le donne al parlamento” di Aristofane accompagnata da una cena a base di Paiella.




domenica 18 giugno 2017

Lunedì 19 giugno - Lo storico MASSIMO BAIONI al Caffè Letterario di Lugo

Lunedì 19 giugno, alle ore 21.00 nella Sala Conferenze dell’Hotel Ala d’Oro, nella penultima serata di questa stagione del Caffè Letterario di Lugo si parlerà ancora di Storia con Massimo Baioni e il suo ultimo saggio “Le patrie degli italiani” edito da Pacini Editore. A introdurre la serata, che si concluderà come d’abitudine con il consueto brindisi finale offerto a tutti i presenti dalle cantine Cevico, sarà Paolo Cavassini.
Nel ripercorrere alcuni momenti salienti del Novecento italiano, questo libro adotta la lente particolare del discorso patriottico, dei suoi miti e usi pubblici, delle continuità e delle rotture che lo hanno caratterizzato, delle sue relazioni con le varie culture politiche nazionali. Si tratta di una tematica ricca di implicazioni, che non ha mai cessato di essere terreno di confronto storiografico e di accesa polemica politica. Partendo dallo stretto rapporto con le guerre, che segna il tema del patriottismo e dell’italianità tra i due conflitti mondiali e soprattutto durante il fascismo, il libro passa a esplorare la transizione dei miti nazionali nell’Italia repubblicana: arriva infine a lambire il presente, con alcune riflessioni sul 150° anniversario dell’unità. Ne esce l’invito a dare un respiro di lungo periodo ai tanti interrogativi che accompagnano l’Italia e gli italiani alle prese con le sfide del nuovo secolo.
Massimo Baioni insegna Storia del Risorgimento e Storia dell’Europa contemporanea all’Università di Siena, Dipartimento di Scienze della formazione, Scienze umane e della Comunicazione interculturale (Arezzo). Tra i suoi libri: Risorgimento in camicia nera (Carocci, 2006); Risorgimento conteso (Diabasis, 2009); Rituali in provincia (Longo, 2010). È membro del comitato direttivo della rivista «Memoria e Ricerca».